14 luglio 2008

Musica e rumori ambientali in ufficio

Esiste un fenomeno noto come risonanza stocastica, per cui due segnali differenti, se deboli, possono essere facilmente confusi.
Questi segnali tornano ad essere facilmente distinguibili se si aggiunge del rumore di fondo, nella giusta quantità, al segnale.

Come questo fenomeno sia applicabile al lavoro in ufficio non è immediatamente chiaro. Eppure, il cervello è un sistema in cui il segnale viaggia insieme al rumore. Accade quindi che un segnale positivo o negativo possa non essere riconosciuto come tale nel passaggio tra un neurone ed un altro. E' stato invece oggetto di uno studio il fatto che un leggero rumore di fondo ambientale possa influenzare il rumore di fondo del "sistema cervello", generando quindi quella risonanza stocastica che dovrebbe migliorare il passaggio di informazioni e, indirettamente, l'attività cerebrale.

Quindi un rumore di fondo potrebbe migliorare la produttività del team di lavoro, forse meglio del silenzio assoluto. Il rumore classico di un ufficio, fatto di tasti premuti, click del mouse, starnuti e dialoghi tra colleghi potrebbe bastare a generare la risonanza stocastica, ma non è altrettanto piacevole di una buona musica.

La musica in ufficio è facile da attivare: basta un computer, una scheda audio ed un paio di casse. I brani possono venire da una collezione di MP3, oppure, sfruttando un servizio come last.fm, scaricati dalle stazioni radio disponibili su Internet.

Due dritte.

 Musica sì, ma con moderazione - La musica può essere piacevole ed aiutare la produttività, ma a patto che sia gradita a tutti i componenti del team e che il livello di rumore di fondo non sia eccessivo. Niente rock satanico a tutto volume, quindi.

 No agli auricolari - A molti piacciono, sono comodi e vanno di moda. Ed è ormai un'abitudine visto che siamo tutti dotati di un iPod o di un lettore MP3. Ma gli auricolari non sono esattamente il massimo per lavorare diverse ore davanti ad un PC. Isolano troppo il programmatore dal resto del team, si sporcano e a lungo andare danno fastidio alle orecchie.

... e ne approfitto per lanciare la palla a chiunque passi per questo blog. Ascoltate musica durante la programmazione ? Come la ascoltate ? Ha un effetto positivo o negativo sulla produzione del codice ?

[When Noise Helps - Stochastic resonance and ADHD via Developing Intelligence]